La Torre pendente – Pisa, Italia

Torre di Pisa

La celebre Torre pendente, conosciuta anche come Torre di Pisa, è uno dei monumenti italiani più famosi al mondo, tanto da essere considerata come uno dei principali simboli rappresentativi di tutta la nazione.
La torre è il campanile del Duomo di Pisa e si trova nella famosa Piazza del Duomo, meglio conosciuta come Campo dei Miracoli, o Piazza dei Miracoli, dove risiedono anche la Cattedrale e il Battistero. L'intero sito è stato riconosciuto Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco dal 1987.

Il campanile, costruito tra il XII e il XIV secolo, rappresenta una splendida realizzazione dell'arte romanica. La sua struttura si eleva per circa 56 metri di altezza ed è composta da otto ripiani: la base circolare, larga 20 metri e decorata da arcate cieche, è sormontata da sei piani di colonne, al di sopra dei quali si trova la cella campanaria, più ristretta rispetto agli anelli sottostanti.

Il monumento è stato proposto come una delle sette meraviglie del mondo moderno, e seppure non sia riuscito a rientrare in questa ristretta lista, rappresenta senza ombra di dubbio una delle meraviglie architettoniche tra le più originali al mondo, la cui particolarità risiede proprio nella pendenza, caratteristica che ha reso quest'opera enormemente famosa.

La torre è inclinata per via di un leggero cedimento del terreno, che si era verificato già nella fase iniziale della costruzione, aumentando via via che venivano aggiunti gli alri piani; nonostante questo, l'edificio rimase in equilibrio, perché la verticale che passa per il suo baricentro cade all'interno della base di appoggio.
Nel corso dei secoli successivi alla sua realizzazione fino ad oggi, la pendenza è sostanzialmente aumentata, nonostante ci siano stati anche lunghi periodi di stabilità o addirittura di riduzione della pendenza. In particolar modo, negli ultimi decenni del secolo scorso, l'inclinazione è decisamente aumentata fino a rendere possibile la preoccupante ipotesi del crollo.
Dal 1990 alla fine del 2001, sono stati operati una serie di interventi per ridurre la pendenza: l'inclinazione dell'edificio, che nel 1993 aveva raggiunto i 4,47 metri, è stata ridotta di circa 40 centimetri, così da riportarla a quella che probabilmente doveva avere 200 anni prima. La base della torre è stata inoltre consolidata in modo da assicurare la sopravvivenza del monumento per i prossimi tre secoli, così da consentire anche l'accesso ai visitatori, che però non devono superare un certo limite per volta.